Lo zoom non crittograferà tutte le chat, vuole lavorare con l’FBI



Nel trimestre di aprile di quest’anno lo zoom ha appena rivelato le sue statistiche di fatturato e il suo numero di crescita e, grazie al blocco pandemico 19, il reddito dell’azienda è aumentato di più del doppio. L’azienda, che si è incisa costantemente ai titoli dei giornali dagli ultimi due mesi, è ampiamente prevista per introdurre la crittografia end-to-end al suo servizio, la cui mancanza ha innescato diversi di mettere in discussione la privacy e i dati degli utenti dell’app di videoconferenza. Tuttavia, sembra che ci sia una cattura. La crittografia end-to-end potrebbe non essere disponibile per tutti.

Come da Nico Grant, un giornalista di tecnologia Blomberg, lo zoom non porterà una delle caratteristiche di sicurezza più attese ai suoi clienti liberi, che costituiscono anche la gran parte della sua base di utenti. Si dovrebbe pagare per la versione premium per ottenerlo.

Ciò che è sorprendente è che lo zoom dice che ha intenzione di lavorare con l’FBI pure, una decisione che potrebbe non andare bene con gli utenti che hanno messo in discussione l’accesso backdoor del servizio da parte delle autorità governative.

Grant ha twittato questo con la dichiarazione del CEO di Yuan. “Gli utenti liberi di sicuro non vogliamo dare che perché vogliamo anche lavorare insieme con l’FBI, con le forze dell’ordine locali nel caso in cui alcune persone usano lo zoom per uno scopo cattivo,” Yuan ha detto.

Il CEO di zoom dice che non crittograferà le chiamate gratuite in modo che lo zoom possa lavorare di più con le forze dell’ordine:

“Gli utenti liberi di sicuro non vogliamo dare che perché vogliamo anche lavorare insieme con l’FBI, con le forze dell’ordine locali nel caso in cui alcune persone usano lo zoom per un cattivo scopo,”Ha detto Yuan. $ZM

Nico Grant (@NicoAGrant) 3 giugno 2020

Come da un recente rapporto, lo zoom ha confermato che l’azienda era già passata alla crittografia GCM AES a 256 bit per tutti gli utenti. Tuttavia, la strada di zoom per fornire la crittografia end-to-end non è priva di sfide.

“Un modello end-to-end, il che significa che nessuno tranne i partecipanti e i loro dispositivi può vedere e sentire ciò che sta accadendo, dovrebbe anche escludere le persone che chiamano da una linea telefonica”, ha riferito Reuters.