Google stanzia 12 milioni di dollari per combattere il razzismo



Il CEO di Google Sundar Pichai ha detto che la società farà una donazione di 12 milioni di dollari alle organizzazioni che lavorano per affrontare le disuguaglianze razziali.

“Daremo 12 milioni di dollari di finanziamenti alle organizzazioni che lavorano per affrontare le disuguaglianze razziali. Le nostre prime sovvenzioni di 1 milione di dollari ciascuna andranno ai nostri partner a lungo termine presso il Center for Policing Equity e la Equal Justice Initiative”, ha detto Pichai in un’e-mail scritta ai dipendenti di Google mercoledì.

“E forniremo supporto tecnico attraverso il nostro programma Google.org Fellows. Questo si basa sui 32 milioni di dollari che abbiamo donato alla giustizia razziale negli ultimi cinque anni. Offriremo anche 25 milioni di dollari in Ad Grants per aiutare le organizzazioni che combattono l’ingiustizia razziale a fornire informazioni critiche”, ha aggiunto.

Le proteste di “Black Lives Matter” si sono intensificate in tutti gli Stati Uniti dopo la morte di George Floyd, un uomo afroamericano, dopo aver gli infilato un ginocchio al collo da un agente di polizia identificato come Derek Chauvin.

Rendendo omaggio a Floyd, Pichai ha detto: “Nel frattempo, ho voluto dare spazio a noi di riunirci come comunità. Oggi alle 13:00 PDT saremo insieme per onorare i ricordi delle vite nere perse in un minuto e 46 secondi di silenzio.”

“La durata del momento del silenzio rappresenta la quantità di tempo in cui George Floyd ha sofferto prima di essere ucciso. È pensato per servire come promemoria viscerale dell’ingiustizia inflitta a Floyd e a tanti altri”, ha aggiunto.

Pichai ha anche rivelato che durante la campagna di donazione interna dell’ultima settimana, i dipendenti hanno contribuito con 2,5 milioni di dollari.

“Come risultato della campagna di donazioni interne della scorsa settimana, sono lieto di condividere che tutti voi avete contribuito con altri 2,5 milioni di dollari in donazioni che stiamo abbinando. Questo rappresenta la più grande campagna di donazione di Googler nella storia della nostra azienda, con sia la più grande quantità raccolta dai dipendenti che la partecipazione più ampia”, ha dichiarato Pichai.

Pichai ha concluso affermando che l’azienda lavorerà a stretto contatto con la nostra comunità nera per sviluppare iniziative e idee di prodotto che supportino soluzioni a lungo termine.