Questa configurazione aiuta i produttori di hardware a risolvere i problemi



Per anni, gli ingegneri hardware delle aziende americane di elettronica di consumo sono saliti in volo verso la Cina per appianare i problemi di produzione sulle linee di assemblaggio, ma le tensioni tra COVID-19 e Sino-USA hanno reso difficili i viaggi tra i paesi.

Una startup fondata da ex ingegneri Apple Inc, tuttavia, ha ideato un sistema che aiuterebbe gli ingegneri a risolvere i problemi in remoto.

Instrumental Inc, con sede in California, co-fondata da Anna-Katrina Shedletsky e Sam Weiss, ha creato un sistema che si basa sull’allestimento di linee di produzione con telecamere e quindi sull’analisi delle immagini utilizzando un software di intelligenza artificiale.

Per individuare un problema, un tecnico deve semplicemente accedere al software anziché salire a bordo di un aereo.

Nei primi giorni di un prodotto, centinaia di problemi possono sorgere e, per risolvere questi problemi, le aziende “inviano grandi gruppi di persone a 6.000 miglia in tutto il mondo per andare in gioco in punti casuali e sperare che catturino i problemi, per fortuna essere nel posto giusto al momento giusto”, ha detto Shedletsky.

Telecamere e intelligenza artificiale, al contrario, possono individuare vite mancante, una molla piegata o una batteria danneggiata in tempo reale e con alta precisione, ha aggiunto.

Il sistema software di Strumental, originariamente costruito per identificare i difetti in modo più efficiente e utilizzato da aziende come flir di telecamere termiche Flir Systems Inc, ha attirato l’interesse crescente in quanto il coronavirus ha limitato i viaggi tra Stati Uniti e Cina.

Il viaggio aereo in Cina è diventato più poco chiaro con l’amministrazione del presidente Donald Trump che impedisce ai vettori cinesi di volare in America a partire dal 16 giugno, mentre spinge Pechino a lasciare che le compagnie aeree statunitensi riprendano i voli.

“Mentre alcune parti del mondo possono essere aperte e funzionanti, è improbabile che i viaggi siano aperti e gratuiti per un po'”, ha detto Shedletsky.

Aziende come Motorola, di proprietà di Lenovo Group Ltd, utilizzano il software di Instrumental da diversi anni per i telefoni cellulari, ma con i limiti di viaggio, “abbiamo davvero dovuto fare affidamento su di esso molto di più,” ha detto Kevin ‘urawski, un dirigente di supply chain presso Motorola con sede a Chicago.

“È stato uno strumento incredibile per poter sedersi alla mia scrivania a 6.000 miglia di distanza e monitorare i progressi di costruzione”, ha detto.